Alla seconda mappa delle pagine web Gli oranti

Si tratta della tipologia di antropomorfi maggiormente rappresentata sulla Rupe Magna, dove ne sono stati individuati Gruppo di oranti dell'età del Ferroben 431 esemplari.
Data la schematicità delle raffigurazioni, la datazione è stata controversa e oggetto I sei oranti saltici dell'età del Bronzodi lunghi dibattiti, anche perché siamo di fronte a un grafema che compare, su supporti di diversa natura (ceramiche, urne…), lungo un arco cronologico ampio, in un’area estremamente vasta, che da Israele e dalla penisola anatolica giunge, attraverso i Balcani, nell’Europa orientale, nell’arco alpino, in Sardegna e nella penisola scandinava.
Antropomorfo con elmo piumatoRaffigurati quasi sempre isolati e privi di armi, a tutt’oggi è impossibile stabilire con sicurezza il loro significato. In alcuni casi però esistono evidenti relazioni fra due, tre o più figure; particolarmente significative appaiono le associazione di oranti con antropomorfi armati, dove la disposizione è tale da far pensare alla composizione di scene che potrebbero rappresentare momenti di rito collettivo legato a cerimonie religiose, funerarie o di iniziazione, o forse anche a danze o duelli. Mancano del resto elementi a conferma di ciò; dunque nulla vieta di ipotizzare che si tratti di figure legate a rituali differenti.
Il confronto col repertorio camuno studiato in precedenza e l’individuazione delle sovrapposizioni ha comunque consentito di giungere alla definizione di alcune tipologie risalenti a epoche diverse.

Rupe Magna. Orante dell'età del Bronzo (prima fase) Gli oranti più antichi sono da attribuire al Bronzo Medio-Recente: con le braccia generalmente levate verso l’alto e aperte a disegnare una U, presentano gli arti inferiori ad esse simmetrici e contrapposti.
Appartengono invece all’epoca compresa tra il Bronzo Finale e la prima età del Ferro le figure ad arti simmetrici, contrapposti e ortogonali. L’esempio più emblematico è rappresentato dal gruppo dei sei oranti "saltici" del Pace. Rupe Magna. Orante con arti contrapposti e ortogonali
Dosso Giroldo. Orante dalle grandi mani Si inseriscono pienamente nell’età del Ferro gli oranti schematici a braccia ortogonali o a U e gambe a triangolo o arcuate con piedi all’infuori o di profilo.
In tre casi (due presenti sulla Rupe e uno su una roccia di Dosso Giroldo) le figure sono chiamate "a grandi mani", data l’enfatizzazione di questa parte del corpo di cui sono indicate anche le dita.
Rupe Magna. Orante dell'età del Ferro con muscoli in evidenza

Antropomorfi
Antropomorfi

Età del Bronzo
Età del Bronzo

Età del Ferro
Età del Ferro

Rupe Magna
Rupe Magna

Grosio
Grosio


Pagina curata da Cinzia Sala e Mara Pini
Foto Parco Incisioni; disegno F. Pace: da calco