Alta Valtellina
altava.gif (19186 byte)

L'alta Valle, per ora, è stata avara di testimonianze di arte schematica e figurativa risalente alla Preistoria. Ciò appare piuttosto strano dal momento che le sue valli laterali e i suoi passi in alta quota sono stati frequentati dagli antichi pastori e cacciatori che hanno contribuito al popolamento delle Alpi.
Il ritrovamento della macina preistorica a Sondalo, la spada rinvenuta a Fumarogo e risalente all'età del Bronzo, l'ascia di Tola dell'età del Ferro, i reperti di Clus (Valdisotto) testimoniano che nel neolitico la zona era abitata da gruppi di agricoltori e pastori che si spingevano ad alta quota per la caccia e l'allevamento.
A conferma di ciò, tra il 1968 e 69 sono stati rinvenuti sul Monte Vallecetta, a quasi 2000 m s.l.m., numerosi massi con coppelle.


Grosio
Grosio

Pagina curata da Beltramini Fabio e Moltoni Fabio