home
L'opera del Valorsa


chiesa di S.Siro-BianzoneLe numerose decorazioni – prevalentemente a fresco – che ornano molte chiese della media e alta Valtellina e talune facciate e antiche case, unitamente alle immagini devozionali che compaiono in alcune cappelle, attestano che Cipriano Valorsa detenne quasi il monopolio artistico in valle, ricevendo continue commissioni di lavoro prevalentemente da parte di confraternite o di comunitÓ parrocchiali.
Infatti, nonostante il risultato della valutazione critica della sua produzione pittorica recentemente intrapresa sia stato quello di ridimensionare, almeno in parte, la personalitÓ artistica del nostro, egli ebbe un enorme successo presso la committenza. Oper˛ dunque in diversi cantieri dislocati da un capo all'altro della valle e questo rende sicuramente ipotizzabile la presenza di aiuti di bottega che gli avrebbero consentito di assolvere a tutte le commesse ricevute e a cui potrebbero essere imputati i frequenti scarti stilistici riscontrabili sia tra un ciclo e l'altro sia nell'ambito della medesima opera.
L’attivitÓ artistica del Valorsa si svolge nell’arco di un cinquantennio: la prima opera certa e firmata risale infatti al 1551 ed Ŕ l’ancona di Vervio, mentre l’ultima Ŕ il trittico risalente al 1600 conservato nella chiesa parrocchiale di S.Agata di Tovo.
Longevo e prolifico, il Valorsa oper˛ nell’arco di un cinquantennio almeno: la prima opera certa e firmata risale infatti al 1551 ed Ŕ l’ancona di Vervio, mentre l’ultima Ŕ il trittico della chiesa di S.Agata di Tovo del 1600, che il Giussani nel 1922 trov˛ in una collezione privata di Tirano ma che noi non abbiamo potuto vedere; l'opera pi¨ tarda che illustreremo sono le ante risalenti al 1597 conservate nel museo Venosta a Grosio.
Gli affreschi di S.Alessandro a Lovero sono stati realizzati presumibilmente tra il (3.6G)1560 e il 1575.
Le decorazioni dell'Ossario attiguo alla Chiesa di S.Giorgio di Grosio e dell'androne che collega i due edifici cronologicamente sono da collocare, secondo la dott.ssa Coppa, verso la metÓ del settimo decennio del XVI secolo per affinitÓ stilistiche riscontrabili con la coeva produzione dell'artista conservata a Grosio e a Chiuro, mentre per la "Deposizione dalla Croce", affrescata sulla controfacciata della chiesa di S.Giorgio a Grosio, Ŕ stata proposta una datazione intorno al nono decennio del secolo, sulla base di confronti stilistici col tardo ciclo di S.Bartolomeo.
Una predella lignea con i quattro evangelisti e i SS.Giovanni Battista e Gerolamo, oggi conservata nel museo di Arte e Storia Valtellinese di Sondrio, faceva parte forse dell'ancona dell'altare maggiore della chiesa di S.Rocco di Sondrio, commissionata al Valorsa nel 1594. Significativi infatti i punti di contatto con altre opere del pittore coeve, come si dirÓ in seguito.

OPERE FIRMATE O DATATE (CERTE)

1551

polittico - chiesa di S.Ilario - Vervio 

chiesa di S.Ilario - Vervio

1558

chiesa di S.Siro a Bianzone:
cappella di S.Pietro martire
cappella di Sant'Orsola (dopo il 1568)
antoni a tempera su tavola nella
attiguo oratorio di S.Pietro martire:
dittico in legno

Chiesa di S.Siro - Bianzone

1560 

Abside e sottarco nell'oratorio dei SS.Ippolito e Cassiano a Tovo

Oratorio dei SS.Ippolito e Cassiano - Tovo

1563

Facciata della chiesa di S.Antonio a Bratta (Bianzone)

Chiesa di S.Antonio - Bratta (Bianzone)

1563 

Portico attiguo alla chiesa di S.Abbondio a Boalzo (Bianzone)

Portichetto di S.Abbondio - Boalzo

1563 

Volta e pareti del portico dei Disciplini a Chiuro

Portico dei Disciplini - Chiuro

1564

Frammento della superficie absidale della chiesa di S.Martino dei bagni vecchi a Bormio

chiesa di S.Martino - Bagni Vecchi (Bormio)

1565

Catino absidale, sottarco, zoccolo nella chiesa di S.Gregorio Magno a Ravoledo (Grosio)

chiesa di S.Gregorio Magno - Ravoledo (Grosio)

1566 

Affresco sulla facciata della casa natale a Grosio

casa del pittore - Grosio

1571 

Parete di testa della navata sinistra della chiesa della NativitÓ di Maria a Pellizzano (TN)

chiesa della NativitÓ di Maria - Pellizzano (Val di Sole - TN)

1587

Catino absidale e parte delle pareti della chiesa di S.Lucia a Somtiolo

chiesa di S.Lucia - Somtiolo

1587

Presbiterio della chiesa di S.Bartolomeo di CastelÓz in Valdisotto

chiesa di S.Bartolomeo di CastelÓz (Valdisotto)

1589

Affresco sulla facciata, catino e pareti absidali della chiesa di S.Abbondio a Vione (Mazzo)

Chiesa di S.Abbondio - Vione (Mazzo)

1590
(presunta)

Sacrestia della chiesa di S.Stefano a Mazzo

chiesa di S.Stefano - Mazzo

1590

Tela con antine lignee conservata nella chiesa di S.Maria Maddalena in Valdisotto

chiesa di S.Maria Maddalena - Valdisotto

1592

Tela conservata nella chiesa di S.Agostino ad Agneda (Piateda)

Chiesa di S.Agostino - Agneda

1596

Polittico conservato nella parrocchiale di S.Luigi a Sazzo

Parrocchiale di Sazzo

1597

Ante provenienti dalla chiesa di S.Abbondio di Semogo conservate nel museo Visconti Venosta di Grosio

villa Visconti Venosta - Grosio

la vita del Valorsa