homeS.Barbara
Martire del III secolo


S.Barbara in S. Bartolmeo di ValdisottoUna delle figure femminili più popolari del Medioevo. Sarebbe stata accusata, torturata e finalmente uccisa di spada dal proprio padre, ostinatissimo pagano, che secondo la leggenda fu incenerito da un fulmine non appena la testa recisa di Barbara cadde a terra. Nei secoli cristiani, la folgore veniva considerata spaventoso simbolo della morte improvvisa, cioè della "mala morte". Per questo Santa Barbara venne invocata non soltanto a proteggere dal fulmine, ma soprattutto dalla "mala morte" minacciante la salvezza eterna dei cristiani. Dopo l’invenzione della polvere da sparo e delle armi da fuoco la devozione per Santa Barbara si diffuse tra artificieri, cannonieri, pirotecnici, artiglieri, fochisti e vigili del fuoco. Con il nome di "Santabarbara" vennero indicati i depositi di munizioni nelle fortezze o sulle navi: luoghi, così come le polveriere, posti sotto l’immediata protezione di questa Santa.  
torna alla home dei santi

Pagina curata da Luca Pini