Chiese dedicate
a San Bartolomeo
in Valtellina

val_bar.gif (3091 byte)

San Bartolomeo de Castelaz (Valdisotto)1 - S. BARTOLOMEO DE CASTELAZ
S. Antonio Morignone
La chiesa, in stile romanico, risale ai sec. XII/XIV. L’edificio è ubicato in una conca e si erge a 1214 m. di altitudine. A una sola navata, allungata nel secolo XVI nella parte del presbiterio , possiede tre notevoli cicli di affreschi sulle due pareti; il presbiterio e l’abside furono decorati nel 1587 da C. Valorsa . Sulla parete di fondo sono raffigurati i SS. Gervasio e Protasio ai lati della crocifissione e su quelle laterali i SS. Antonio, Bernardo, Bartolomeo e gli Apostoli.

 

Sito web di Chiuro2 - CHIESA DI S. BARTOLOMEO
Castionetto di Chiuro
La Chiesa, costruita tra i secoli XII e XIII, è stata ristrutturata nel secolo XVIII e divenne parrocchia nel 1629. La parte più antica è la torre campanaria, la facciata è stata restaurata in epoca recente. L’interno è molto vasto, a una sola navata, con due cappelle; contiene una tela raffigurante il Martirio di San Bartolomeo, donata da Matteo Quadrio di Chiuro nel 1670.

San Bartolomeo in Val Venina3 - S. BARTOLOMEO IN VAL VENINA
Sorge nell’omonimo abitato a 944 m. di altitudine. Costruita nel XVII secolo, contiene una croce processionale in rame sbalzato e argentato. L’insediamento, ora utilizzato solo nei mesi estivi, era popolato anticamente da numerose famiglie che vi risiedevano per tutto l’anno.

 

 

San Bartolomeo di Pedemonte (Berbenno in Valtellina)4 - S. BARTOLOMEO
Pedemonte di Berbenno
E’ chiesa parrocchiale, fu costruita nel 1618 e rifatta nel 1780. Ha un’unica navata e due altari laterali.

San Bartolomeo di Caspano 5 - CHIESA ARCIPRETALE DI S. BARTOLOMEO
Caspano
Staccatasi da Ardenno nel XIV secolo, divenne chiesa prepositurale e collegiata nel 1664. Le origini risalgono forse al XII secolo, ma fu più volte modificata fino al XVIII secolo. Sorge su un’antica piazza sulla quale si affacciano antichi edifici con portali dei secoli XV e XVI. La facciata venne costruita da artisti ticinesi, sembra su disegno di G.P. Ligari. L’interno ha otto cappelle laterali ed è impreziosito da numerosi affreschi e tele, vi si trovano inoltre un’ancona lignea con scene della vita di S. Bartolomeo e, sulle pareti laterali del presbiterio, due tele con la predicazione e la decorticazione del santo. Sul fianco sinistro della chiesa vi è un portico rivolto a sud da dove si ha un’ampia veduta della costa dei Cech.

San Bartolomeo di Bema (valle del Bitto)6 - S. BARTOLOMEO
Bema (valle del Bitto)
Chiesa parrocchiale, a 800 m. di altitudine, ha origine nel XVII secolo, si presenta con facciata a capanna e interno a una navata. Sull’altare vi è un dipinto riguardante S. Bartolomeo fra S. Sebastiano e S. Rocco.

San Bartolomeo di Gerola Alta7 - S. BARTOLOMEO
Gerola Alta
Si staccò da Cosio nel 1368 e fu più volte modificata, la struttura attuale risale al XVIII secolo.
L’interno è ad una sola navata ed è arricchito da numerose opere risalenti ai secoli XVII e XVIII. 

Presentazione Il sito Il percorso da Sondrio a S. Bartolomeo e ritorno L'architettura: visita alla chiesa La storia Vita di San Bartolomeo apostolo
Le nonne ricordano e raccontano Altre chiese dedicate a S. Bartolomeo in Valtellina Le nostre attività Proposte per il recupero e la salvaguardia Riferimenti e ringraziamenti Ritorno alla copertina