Scuola Media
Sassi Torelli
CTP

pagine d'archivio
non aggiornate

attenzione
i documenti contenuti in questo archivio non sono aggiornati:

la versione aggiornata dei file è disponibile sul nuovo sito della scuola

Una lezione di storia dell'arte

Il giorno 24 ottobre ci siamo recati a S. Bartolomeo per vedere gli affreschi recentemente scoperti.
Siamo potuti entrare nella chiesa grazie alla disponibilità di don Silverio e don Ferruccio che ci hanno aperto l'inferriata che ora chiude l'entrata.

La dott.ssa Dell'Oca traduce un'iscrizione latina

Con l'aiuto della dott.ssa Dell'Oca, Direttrice del Museo di Sondrio, abbiamo ripercorso la storia del monumento e osservato gli affreschi.
Lo stato di conservazione è abbastanza buono per alcune figure, grazie a uno strato di calce che li ricopriva: si vedono chiaramente i volti, le mani e il vestito di alcune figure, mentre più in degrado sono la Madonna in trono con Bambino e la figura di un apostolo.
Osservando la tecnica usata per dipingere le figure, si pensa che gli affreschi più antichi siano quelli sulla destra, mentre i più recenti sarebbero Maria e la figura accanto.
Vicino al trono, in piccolo, è rappresentato un personaggio che raffigura, probabilmente, il commitente dell'opera o almeno di una parte di essa.
L'ipotesi è che le pitture siano state eseguite da artisti diversi e su commissione di persone che avevano ricevuto grazie o particolarmente devote ai santi rappresentati.
Ci siamo soffermati soprattutto sulla tecnica con cui sono state eseguiti mani, volti e occhi osservandone l'espressione e la forma.

la Direttrice illustra gli affreschi

La nostra esperta ha ipotizzato un legame tra questi affreschi e quelli rinvenuti nel Santuario della Sassella, durante i recenti restauri.
 

Torna alla pagina precedente

Foto di P. Zenobi